Translate

sabato 22 settembre 2012

Se invece del vitello, te danno er mulo

Se invece der vitello, | te danno er mulo, | tu magna e sta zitto e vaf******! (diceva il cantante al film di Fracchia presso l'osteria da Sergio e Bruno, gli incivili) ...

Questa volta scrivo per segnalare qualcosa su cui qui stanno probabilmente più indietro di noi / che abbiamo notato strano o che semplicemente ci svantaggia! :)

Aprire un conto corrente qui può essere facile, ma averne il controllo totale può risultare un'impresa epica... Il primo problema che abbiamo notato è stato l'impossibilità di trasferire con un semplice bonifico bancario i soldi dal nostro conto italiano a quello canadese.
I soldi in entrata possono arrivare solo come wire-transfer, in sostanza un bonifico telematico ma non online tra banche in cui la tua banca italiana, manda i soldi a quella canadese. Ovviamente costa molto di più.
Anche la nostra VISA non funziona come una normale carta di credito ma di debito e su come fare x farla funzionare online ci hanno detto cose contrastanti e siamo ancora alla ricerca di una soluzione.
Ce ne siamo accorti quando abbiamo provato a ricaricare il cellulare canadese online, così come facevamo sempre in Italia. Nessuno dei modi funzionava e diceva che la carta non era attiva, mentre secondo il servizio clienti della banca non va attivata perché è una visa debit card.

Il cellulare qui è un'altra cosa che funziona in maniera molto diversa. Le SIM ricaricabili come da noi sono quasi inesistenti perchè sconvenienti. In genere qui si prende un abbonamento col gestore che ti fornisce anche il terminale ed a volte è lo stesso del telefono di casa, internet e della TV e poi a fine contratto o ti offre qualcosa di meglio, o cambi gestore.
La seconda opzione è prendere un piano mensile, in cui paghi un tot ed hai compreso almeno le chiamate locali e la ricezione di sms e telefonate. Sì, avete letto bene, se non state attenti pagherete le chiamate o gli sms in entrata e non è scontato che abbiate la possibilità di visualizzare il numero del chiamante nonostante abbiate l'ultimo android o ios esistente!!!
Io e Chiara abbiamo preso 2 sim wind canada e prendendole insieme abbiamo ottenuto un piano di questo tipo:

SIM 1: 29$/mese, incluse tutte le chiamate locali, dati illimitati, chiamate / sms in entrata ed ID chiamante

SIM 2: 20$/mese (anziché 25), incluse tutte le chiamate locali, 100MB/mese, chiamate / sms in entrata ed ID chiamante

il tutto sempre su rete wind che da queste parti copre bene e per evitare di restare fregati basta disattivare il roaming, che altrimenti pagheresti.

Ultima cosa che per oggi vorrei segnalare è la posizione a livello lavorativo. Qui in Alberta ci sono davvero molte opportunità in tutti i campi ed anche lavori che da noi sono spesso malpagati qui offrono ottimi salari. Meccanico o un saldatore sono considerate professioni, che ti pagano sui 40$/ora e se sei disposto a muoverti nelle città petrolifere o diamantifere del nord arrivano a pagarti sui 100$/ora.

Tuttavia c'è una cosa da sapere, arrivando qui con un visto lavorativo semestrale di tipo working holiday*, che x noi italiani dura 6 mesi (invece di un anno), avrete la possibilità di lavorare per quei 6 mesi. Durante quel tempo devi trovare un lavoro in grado di farti avere le carte per rimanere almeno come TFW (cioè temporary foreign worker). Questo si può fare qui in Alberta per un massimo di 2 volte di 2 anni l'una, totale 4 anni. Entro quella scadenza, se vuoi rimanere qui, devi rientrare in uno stream che ti offra la residenza. In soldoni, devi ricevere un'offerta di lavoro full time e permanent da un datore di lavoro canadese che ti richieda. Fino a qui non sarebbe neanche così impossibile, ma tale occupazione deve rientrare in alcune categorie lavorative specifiche che hanno degli specifici NOC (National occupation code) e devi aver ottenuto anche un LMO (cioè una sorta di prova che la tua assunzione non disturbi troppo le dinamiche lavorative locali, né tolga troppo lavoro ai cittadini o residenti permanenti locali. Se sei già in loco come noi, non sembra necessario dare anche prova che non ci siano cittadini o residenti canadesi disposti a farlo al posto tuo come in passato si credeva.

E qui si ricollega una riflessione che spesso io e Chiara facciamo. Non tutti gli immigrati sono uguali agli occhi del sistema per ottenere la residenza e quindi il diritto di restare qui per sempre. Se sei infatti agli occhi dello stato un rifugiato, lo stato ti aiuta un sacco e ti dà subito la residenza anche se poi sei molto meno integrabile nella società Canadese di me e Chiara. Molti di loro infatti non parlano nemmeno inglese nè hanno studiato... ecco questo non ci  piace! XD

C'è molto materiale su internet sui siti dell'Alberta o del CIC Canada a riguardo ma non è del tutto semplice capire le cose. Grazie al cielo ci sono un sacco di centri che aiutano gli immigrati e sono gratuiti e pubblicamente finanziati.

* O esperienza internazionale Canada, International experience Canada, o IEC / EIC sono tutti sinonimi dello stesso progetto.

NB: Io e chiara dividiamo con voi le nostre scoperte ed i nostri racconti ma non prendeteli mai per oro colato, fate un controllo che siano validi anche per la vostra situazione prima di fare armi e bagagli e partire, ok? Le leggi cambiano da provincia a provincia del Canada e cambiano in genere ogni 6 mesi in base alla situazione locale lavorativa, ok?!?

4 commenti:

  1. Ciao,
    io mi trovo in B.C. ma dopo aver visitato Banff e Calgary sono rimasta positivamente colpita anche dall'Alberta. Sto cercando di "studiarmi" online le possibilità per provare a rimanere in Canada, poiché sono entrata come semplice turista. Finora quello che ho capito è che non posso richiedere un permesso di lavoro dall'interno nemmeno se ho un'offerta di lavoro. Quello che non ho capito è se devo per forza tornare in Italia o basta fare una vacanza oltre il border, ma dubito di questa seconda opzione.
    Quello che vorrei chiedervi riguarda ai centri per gli immigrati, presso cui vorrei andare a chiedere ulteriori informazioni. Sotto che nome devo cercarli? Semplicemente "immigration centre"? Mi sono imbattuta in qualche sito, ma non ho mai capito se fossero a pagamento.
    Grazie!

    RispondiElimina
  2. Si credo che i documenti dovresti ottenerli dall'Italia... intanto puoi rivolgerti ai "Newcomers centre" sono gratuiti ed aiutano gli immigrati a sistemarsi!

    Facci sapere ^^

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Poi come e' andata? Sono passati anni...

      Elimina